DIGITAL STORIES

b889c9b-1451991345-des-1800x740-1.jpg

3 step per implementare una strategia digital durante un evento B2B

Nel post "Come promuovere la partecipazione e la visibilità di una fiera" abbiamo parlato di quanto sia strategico ideare un calendario di attività per valorizzare al massimo l’opportunità di visibilità che una fiera può offrire.

In questo articolo vogliamo raccontarti come massimizzare l’esposizione mediatica del brand e le opportunità di relazione con le persone durante un'evento o una fiera B2B

fiera

 

Organizzare un piano editoriale

La prima fase prevede la creazione di un piano editoriale ad hoc per i giorni in fiera che tenga conto di:

  • prodotti e servizi da presentare
  • obiettivi commerciali definiti in fase di pianificazione
  • visite o meeting con i principali partner, stakeholder, clienti, delegazioni
  • appuntamenti in calendario: eventi allo stand, talk, demo, presentazioni di prodotti

Utilizzare un file Excel ben strutturato è il primo passo per essere efficaci, veloci e ben organizzati.

Un template personalizzabile ti permetterà di pianificare al meglio i contenuti della comunicazione considerando ogni diverso media e ogni singolo aspetto del messaggio: testo, foto, link di atterraggio. 

Il Calendario Editoriale è uno strumento indispensabile per definire in anticipo i contenuti da diffondere e per organizzare meglio la loro pubblicazione sul blog e sui canali social prima, durante e dopo l'evento.

New Call-to-action

 

Condividere in tempo reale

Non tutti i contenuti potranno essere preparati con anticipo. Una visita inaspettata di un ospite in fiera o l'intervista all'amministratore delegato della nostra azienda, organizzata all'interno dello spazio espositivo, andranno necessariamente raccontati real time.

Durante gli appuntamenti “live”, che sono il cuore pulsante della comunicazione durante l’evento, possiamo svelare tutte le novità preparate per la fiera.

Questi momenti possono distinguersi in quattro macro-categorie:

  • Diretta Live
    Le dirette su Facebook, Instagram o Linkedin sono utili per coinvolgere e far interagire sia i fan della pagina che le persone presenti in fiera. Commenti e condivisioni aumentano la portata della pagina social e di conseguenza ne aumentano l'esposizione anche dopo l'evento.
  • Reportage
    Scattare delle buone foto o fare un video, possibilmente ingaggiando un professionista, permette di raccontare i momenti salienti della programmazione e collezionare del materiale di qualità da condividere anche dopo l'evento.
  • Interviste
    Il momento fiera è ideale per creare contenuti freschi e nuovi e uno dei modi migliori per farlo è invitare relatori, clienti soddisfatti, partner o testimonial a darci il loro contributo in un breve video. Se il tutto avviene poi in una area brandizzata dello stand (es. pannello backdrop) sarà più facile rendere subito riconoscibili gli scatti o i video una volta condivisi.
  • Dietro le quinte
    Un modo per comunicare i valori del brand e per coinvolgere e gratificare le risorse che hanno contribuito ad organizzare l’evento sono le riprese dietro le quinte. La fiera diventa in questo modo anche un’opportunità di team building.

Così abbiamo informato, coinvolto, emozionato un pubblico che già ci conosce.

Ma come possiamo entrare in contatto con le persone fisicamente presenti in fiera che non conoscono ancora il nostro brand?

La risposta è senza dubbio il marketing di prossimità. 

marketing di prossimità

 

Marketing di prossimità per attrarre le persone allo stand

Questa tecnica permette all'azienda di raccogliere informazioni e raggiungere le persone che si trovano in prossimità dello stand, con una comunicazione personalizzata, veicolata direttamente sul loro smartphone.

Chi si trova nelle vicinanze, interagendo con il brand, avrà l’opportunità di vivere una “realtà aumentata”, un’esperienza dello spazio fieristico arricchita da contenuti digital.

Il marketing di prossimità diventa così il miglior alleato della tua strategia di content marketing per:

  • raccontare il brand
  • far parlare i prodotti presentati nel nostro spazio
  • offrire promozioni dedicate solo al pubblico di prossimità
  • attirare presenze allo stand durante i momenti programmati

In questo articolo Katia ci racconta quali sono le tecnologie per realizzare il marketing di prossimità.

Dopo giorni intensi e il susseguirsi di attività abbiamo assolto il compito più importante che hanno questo tipo di manifestazioni: creare relazioni, generare nuovi contatti, conoscere potenziali clienti e fornitori.

 

E adesso?

Al rientro dalla fiera è necessario dare seguito al primo contatto per sviluppare una duratura relazione di fiducia con le persone che abbiamo avuto la possibilità di incontrare.

Scopri la strategia migliore per gestire i contatti dopo la fiera in questo articolo.

New Call-to-action

Sfide Aziendali Metodo Inbound Strumenti Hubspot

Competenze: Social media e piani editoriali, Eventi e cultura digitale

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Lorenza Collini

Autore: Lorenza Collini

Communication Strategist
Mamma entusiasta, appassionata di coaching e comunicazione, ricerca bellezza ed efficacia in ogni progetto.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CERCA

    CONDIVIDI



    NEWSLETTER

    Raccontiamo le ultime dal mondo web e dal mondo Bizen. Lasciaci la tua mail!