DIGITAL STORIES

b889c9b-1451991345-des-1800x740-1.jpg

Come progettare un sito web per generare nuovi contatti

Il sito web è uno degli strumenti più importanti che un’azienda ha per trasformare i prospect in clienti.

Ci sono molti modi per incrementare il traffico sul sito, ma è solo convertendo i visitatori in lead che sarà possibile ottenere nuovi clienti e far quindi crescere il business.

I lead sono tutti i soggetti che hanno in qualche modo manifestato interesse verso i prodotti o i servizi dell’azienda.

Ecco le fasi e gli aspetti fondamentali per progettare un sito web orientato alla lead generation:

1. Ricerca e Analisi: stabilire dei punti fermi

Il processo di Design Thinking prevede che nella fase iniziale venga definito chiaramente chi sono le Buyer Personas di riferimento (i clienti ideali ai quale ci si rivolge) e i loro relativi customer journey (i percorsi che ciascun cliente affronta dal primo contatto con il brand fino alla decisione di acquisto). 

Il modo migliore per ricavare le informazioni sul proprio cliente ideale e sulle sue esigenze rispetto all’azienda è tramite un workshop che coinvolga le figure chiave in azienda. Ogni partecipante può contribuire in modo determinante a costruire un profilo accurato del soggetto a cui ci si rivolge.

L’analisi prevede una seconda fase in cui i dati “qualitativi” emersi in azienda vengono verificati sul web. La definizione degli obiettivi, le parole chiave, la definizione delle kpi (ovvero degli indicatori numerici di performance che aiutano a monitorare e controllare il raggiungimento degli obiettivi definiti), l’analisi di un eventuale sito precedente e dei competitors completano la lista di informazioni necessarie per passare alla fase di progettazione.

 

1-analisi-alberatura

 

2. Progettazione, Prototipazione e Design Concept

Nella progettazione dell'alberatura del sito si tengono in considerazione tutte le informazioni relative alle nostre buyer personas di riferimento e per ciascuna di esse vengono studiati percorsi di navigazione ad hoc.

Nella fase di prototipazione, con la definizione del wireframe, si stabilisce la gerarchia delle informazioni e la disposizione dei contenuti in box su ogni ipotetica pagina del sito.

 

2-wireframe

 

Il disegno del wireframe è importante perché permette a chi progetta di non essere distratto da colori, testi, scelte del carattere tipografico e tutti gli elementi che verranno determinati nella fase successiva, quella del design concept con la definizione dei mockup.

Per realizzare un sito che abbia come obiettivo quello di generare contatti è importante che il design delle pagine attragga l’attenzione del visitatore nelle aree in cui può effettivamente avvenire la conversione.

Allo stesso tempo il sito dovrà essere Seo Friendly per favorire l’indicizzazione sui motori di ricerca e responsive per adattarsi a tutti i dispositivi.

Vediamo quali sono gli elementi chiave da inserire in un sito progettato per la lead generation:

 

2a. Landing page

Una landing page è una vera e propria pagina di atterraggio nella quale si invita il visitatore a lasciare i propri dati.

La pagina di destinazione deve essere costruita in modo tale da spingere i visitatori ad eseguire un’azione, attraverso la CTA (o call-to-action). 

Leggi in questo articolo come creare una landing page efficace per ottenere contatti online.


Nell’ottica di progettare un sito web orientato alla raccolta dei contatti, il mio consiglio è quello di sviluppare ogni pagina del sito come fosse una vera e propria landing page.

2b. Call-to-action (o CTA)

Le CTA guidano il visitatore lungo un percorso invitandolo ad agire di volta in volta, a scoprire nuove risorse e ad approfondire gli argomenti che sta ricercando.

Una call-to-action ben visibile, contenente un’azione (es. scarica, leggi di più, scopri…) e posizionata in punti strategici del contenuto testuale avrà l’effetto di guidare il visitatore verso la conversione.

In ogni Landing Page deve esserci sempre almeno una Call-To-Action per portare il tuo sito alla conversione.

 3-cta

2c. Form sulla Landing e form sul blog

Per favorire la conversione dei visitatori in lead è necessario inserire uno o piú form all’interno del sito, delle landing e del blog.
I form dovranno essere disegnati e posizionati in modo da invitare il visitatore a lasciare i propri dati.

Il GDPR, la nuova normativa in materia di protezione dei dati, ha introdotto alcune modifiche alla raccolta delle informazioni personali di cui si dovrà tenere conto prima di completare lo sviluppo di un sito: campi pre-spuntati o autorizzazioni “generiche” non saranno più ammessi e la conservazione e l'utilizzo dei dati dovranno avere una scadenza precisa.



Il consiglio è quindi di raccogliere e conservare solo i dati che effettivamente ci servono evitando di progettare form troppo lunghi che potrebbero scoraggiare l’utente dalla compilazione.


2d. Pop up

I pop up sono un altro strumento per attirare l’attenzione del visitatore su un contenuto specifico. Queste finestre possono apparire dopo un certo tempo che l’utente è sulla pagina o a seguito di un’azione specifica che compie.
L’importante è che anche i pop up promettano un contenuto coerente con quello trattato nella pagina.

2e. Recensioni e testimonianze

La riprova sociale (Social Proof) è considerata il più importante fattore che influenza la vendita e la reputazione del brand.
Inserire testimonianze, recensioni, case study e loghi di clienti o partners all’interno del sito per aumentare la credibilità del brand è un’altra attività da pianificare per incrementare il numero di lead generati attraverso il sito web.

Una buona strategia consiste nel posizionare questi elementi in prossimità dei form, per favorire la conversione.

 

3. CRO e Design Thinking

Considerare tutti questi aspetti nella progettazione di un sito web è fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati, ma è altrettanto importante monitorare il sito dopo la messa online, apportando ciclicamente le modifiche necessarie a migliorare l'esperienza dell’utente

Tramite la CRO (Conversion Rate Optimisation) e il metodo del Design Thinking è possibile raccogliere ed analizzare i dati di traffico per conoscere meglio il consumatore e i suoi bisogni. Conducendo dei test di usabilità periodici sul sito vengono valutate differenti soluzioni e successivamente implementate quelle più performanti.

Così, in un processo ricorsivo, il sito web si rinnova continuamente adattandosi in maniera sempre più precisa ai comportamenti dei clienti.

A che punto è il tuo sito rispetto agli obiettivi di conversione che ha la tua azienda?
 

New Call-to-action

 

Bizen ha realizzato più di 300 siti web e generato migliaia di contatti per i suoi clienti.

Se hai un sito o vuoi realizzarne uno in ottica di lead generation contattaci.
Siamo a tua disposizione.

Sfide Aziendali Metodo Inbound Strumenti Hubspot

Competenze: Siti web ed e-commerce

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Valentina Marulli

Autore: Valentina Marulli

Web/UX Designer
Allegra e sognatrice, è la creativa e la ballerina del gruppo. Se avete un'idea lei la tradurrà in immagine.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CERCA

    CONDIVIDI



    NEWSLETTER

    Raccontiamo le ultime dal mondo web e dal mondo Bizen. Lasciaci la tua mail!