PILLAR CONTENT O CORNERSTONE CONTENT: COSA SONO E QUALI SONO LE DIFFERENZE?

Categorie: SEO ed Advertising, Inbound Marketing

Se sei un marketer o lavori con un marketer, allora ci sono buone probabilità che tu abbia sentito parlare di “Pillar Content” o “Pillar Page” durante gli scorsi mesi.

“Il Pillar Content è il futuro della SEO!” alcuni dicono. Altri ancora affermano che “il Pillar Content sostituirà le Keyword!”.

Potrebbe essere vero, ma questo non ci aiuta a rispondere ad una domanda fondamentale: cosa sono i Pillar Content e in che cosa sono diversi dai Cornerstone Content? 

Cosa sono i Pillar Content o Pillar Page?

I Pillar Content (anche chiamati Pillar Page o Content Pillar) sono pagine top-level del tuo sito che formano le fondamenta della tua content strategy.

Sono pagine esaurienti ed autorevoli che riguardano un tema specifico o argomento ampiamente trattato dalle aziende, sviluppato a supporto della lead generation.

Mentre un blog post tipicamente pone l’attenzione su un singolo aspetto di un argomento, la Pillar Page ha lo scopo di essere onnicomprensiva.

Vuole rispondere a tutte le domande inerenti a quel particolare tema e spiegare completamente tutti gli aspetti di quell’argomento.

Per quale motivo? Innanzitutto perché rispondendo a tutte le possibili domande riguardanti quella tematica e fornendo una spiegazione completa e dettagliata della stessa, oltre ad acquisire autorevolezza sull’argomento, la pagina ha più probabilità di essere performante lato SEO.
 

Perché creare delle Pillar Page?

  • Le Pillar Page vogliono far coincidere l’intento di ricerca con la risposta che effettivamente viene data tramite un post a chi fa una ricerca sui motori. Questo significa che quando gli utenti atterrano su una pagina non devono fare altre azioni per cercare le risposte alle loro domande. Google apprezza le pagine esaustive in cui l’utente atterra e ci rimane trovando ciò che ha digitato in SERP. Per questo motivo riconosce alle Pillar Page un alto page rank.
  • Le Pillar Page, affrontando una tematica in modo esaustivo, essenzialmente anticipano quelle che potrebbero essere le domande successive di chi fa la ricerca. Rispondendo a tutte le domande in un’unica pagina, si va a costruire un sentimento di fiducia nell’utente nei nostri confronti (dal momento che non sente più l’esigenza di fare molteplici ricerche sul web per avere tutte le risposte alle sue domande). In questo modo lo si trattiene inoltre su una pagina più a lungo e questo farà aumentare la probabilità di convertirlo in un lead o fidelizzarlo.
  • Le Pillar Page, dal momento che sono in genere risorse e guide approfondite, sono predisposte per attrarre link. Le persone hanno il piacere di linkarle. E più persone linkano le Pillar Page, più diventano autorevoli sia le pagine che l’intero sito web. Google premia i siti con molta autorità e un gran numero di link, e questo non è da sottovalutare.
  • Le Pillar Page sono più facilmente condivisibili sui social. Pur sapendo che la condivisione sui social non impatta direttamente sul tuo SEO ranking, aumenta sicuramente l’ampiezza del tuo pubblico. E ancora, alcuni dei tuoi lettori potrebbero linkarti dal loro sito, aumentando di conseguenza l’autorità del tuo sito.
  • Le Pillar Page sono strettamente correlate alla navigazione principale, così come ai blog post e alle pagine della stessa semantica del tuo sito web. Inoltre linkano le risorse correlate, dando un chiaro segnale a Google sulla relazione e sul valore di quella tematica.
  • Le Pillar Page hanno il potenziale per essere di aiuto anche al tuo team commerciale, perché sono essenzialmente dei contenuti commerciali. In presenza di un prospect che necessita maggiori informazioni si può indirizzarlo sulle Pillar Page per fare in modo che si informino autonomamente, riducendo drasticamente lo sforzo di dover rispondere direttamente. Un cliente informato rende la vendita più facile e più duratura nel tempo.

    content pillar-01

L’idea che sta alla base è che i “Pillar Content” o “Pillar Page” sono risorse molto complete perché vanno a sviscerare una tematica a 360°. 

Cos’è un Cornerstone Content e qual è la differenza con un Pillar Content?

I Cornerstone Content sono articoli che formano la base del blog, rappresentano la loro essenza. Rispetto ai Pillar Content stanno più in alto nella piramide della content strategy in quanto trattano gli argomenti basilari e principali di una materia e di conseguenza sono predisposti per attrarre un segmento di pubblico meno informato.

La piramide rappresenta quindi la profondità con cui si va a sviscerare una tematica.

pillar e cornerstone content 

I Cornerstone prendono il nome dal termine architettonico “cornerstone” (in italiano tradotto con pietra angolare), che in edilizia indica la prima pietra che viene posizionata per la costruzione di un edificio. Nel mondo del web marketing e nel SEO, i Cornerstone sono i contenuti base che sostengono la struttura del tuo blog/sito.

Il Cornerstone Content è una pietra miliare: un cardine del blog, un riferimento del tuo topic, un contenuto che deve essere usato per costruire tutta la tua attività di content marketing.

Rappresenta la base: è indispensabile, è il punto per sviluppare e costruire qualcosa, è quello che le persone necessitano di sapere per utilizzare il tuo sito web e intraprendere attività di business con te, possiamo identificarlo come una sorta di cappello per gli argomenti che trattano la stessa tematica. 

content pillar11ott-03

Ad oggi non ci sono particolari differenze tra i Pillar Content e i Cornerstone Content se non per il fatto che questi ultimi vengono molto associati a Yoast SEO (il plugin per la SEO utilizzato nel CMS WordPress) più precisamente dalla versione 4.6, in cui è apparso un checkbox per segnalare questo tipo di contenuto. 

Spuntando il flag si possono indicare gli articoli Cornerstone e Yoast SEO darà priorità a questi contenuti. In più, grazie al suo tool per la gestione dei link interni, suggerisce i post legati alla stessa tematica.

Conclusioni

A ben guardare queste due tipologie di contenuto sono molto più simili che differenti:

Lo scopo principale dei Pillar Content o Cornerstone Content è quello di creare delle risorse complete e accurate che le persone in modo naturale vogliano linkare e condividere. Si potrà, quindi, notare un’accentuata spinta alle attività di SEO e Link Building. 

Inoltre, affiancati ad un Funnel di Inbound Marketing ben strutturato, i Pillar Content (o i Cornerstone Content) possono aiutarti ad attrarre più visitatori e convertirli così in leads e clienti in target con il tuo business.

 New Call-to-action 

Sfide Aziendali Metodo Inbound Strumenti Hubspot

New Call-to-action

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Lara Vedovato

Autore: Lara Vedovato

SEO/SEM Manager
Informata e rapida, verifica puntualmente il risultato di ogni sua azione. Vive a metà tra i social e la vita reale.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CERCA

    CONDIVIDI



    NEWSLETTER

    Raccontiamo le ultime dal mondo web e dal mondo Bizen. Lasciaci la tua mail!