COSTRUIRE BRAND STRAORDINARI ATTRAVERSO LA POTENZA DEGLI ARCHETIPI

Categorie: Creatività e Brand Image

Il significato di un marchio - l’immaginario profondo che porta con sé - è uno dei vantaggi competitivi più preziosi su cui un’azienda possa contare.

Alcuni brand hanno infatti costruito un’immagine così potente da divenire un vero e proprio simbolo culturale, andando ben oltre al prodotto in sè e alla sua idea nell'immaginario collettivo.

Libro “The Hero and the Outlaw"

 

Nel Libro “The Hero and the Outlaw”, scritto dall’autrice di bestseller Carol S. Pearson e dalla guru del marchio Margaret Mark, emerge che i brand di maggior successo sono quelli costruiti sui modelli fondamentali della mente inconscia: gli archetipi.

Cosa sono gli archetipi?

La parola archetipo deriva dal greco antico arché (origine, principio) e tipos (modello, marchio, esempio).

Gli archetipi fanno parte dell'inconscio collettivo. In filosofia, come in psicanalisi gli archetipi rappresentano forme preesistenti di pensiero, pattern riconoscibili al di là dei confini tra le culture, modelli fondamentali della mente inconscia.

Gli archetipi sono rappresentati nei 12 “tipi di individui” portatori di caratteristiche universali in termini di bisogni, desideri, obiettivi, aspirazioni e paure.

archetipi brand


Vediamoli di seguito: 

L’innocente: Il romantico, l’idealista, il sognatore. Cerca di raggiungere l’armonia e la felicità agendo in modo corretto. Teme di fare qualcosa di sbagliato e di essere punito per questo.

L’esploratore: Il viaggiatore, l’avventuriero, il pellegrino è alla ricerca di esperienze autentiche in cui trovare se stesso. Teme di essere intrappolato nel conformismo e nel vuoto interiore.

Il saggio: Il filosofo, l’intellettuale, il maestro. Ricerca la verità utilizzando l’intelligenza e l’analisi. Fugge dall’ignoranza e dalla superficialità.

L’eroe: Colui che dimostra il proprio valore attraverso atti di coraggio, superando i propri limiti, per migliorare il mondo. È impersonificato dall'atleta e il soldato. Teme la debolezza e la vulnerabilità. 

Il ribelle: Rappresenta colui che vuole cambiare ciò che non funziona. Teme di non averne il potere o di non farcela ed è impersonificato dall'anticonformista e dal rivoluzionario.

Il mago: Desidera comprendere le leggi fondamentali dell'universo. Trasforma i sogni in realtà e teme le conseguenze negative inaspettate dietro le sue azioni.

L’uomo comune: Il bravo ragazzo, il realista, il vicino. L’uomo comune è colui che desidera sentirsi connesso, parte di qualcosa. Teme di essere allontanato, esiliato.

L’amante: Il principe azzurro, il seduttore. Si preoccupa di non essere corrisposto e di rimanere solo. Vuole vivere relazioni ed esperienze appassionanti con le persone e le cose che ama.

Il giullare: Vuole vivere appieno il momento con il massimo del divertimento, dispensando allegria con giochi, scherzi e battute. Teme di annoiare e di annoiarsi. 

L’angelo custode: il genitore, l’altruista, colui che protegge e aiuta gli altri. Rifugge l’egoismo e l’ingratitudine.

Il creativo innovatore: L’artista, l’inventore, lo scrittore. Colui che realizza una visione creando qualcosa di valore. Teme la mediocrità di pensiero e di esecuzione. 

Il sovrano: Il leader, il politico, il manager. Colui che crea prosperità mantenendo l’ordine. Ha paura di perdere il proprio potere e di essere destituito.

L’archetipo come volano per il marketing e la comunicazione aziendale

Le autrici del libro “The Hero and the Outlaw” sono le prime ad applicare il concetto di archetipo al marketing del brand. 

Identificando il valore prevalente che il marchio vuole comunicare e associandolo ad uno (o più) dei 12 archetipi junghiani è possibile fare leva su bisogni, motivazioni ed emozioni profonde dell’essere umano in modo molto potente.

Come? 

Raccontare il brand con lo storytelling

Lavorare su una storia archetipica rende la comunicazione del brand istantanea e rielaborare il racconto in forma di storytelling, permette al messaggio di rimanere più facilmente ed intensamente impresso nella mente del pubblico, il nostro destinatario finale. 

Facendo sognare le persone, facendole divertire ed entusiasmare, andando a toccare i loro bisogni ed aspirazioni tramite il racconto legato agli archetipi, il brand si arricchisce di un significato profondo e duraturo nel tempo, che contribuisce a creare una reazione con il pubblico e a farlo affezionare alla marca. 

Vediamo alcuni degli esempi più efficaci di brand associati ad un archetipo: 

Marlboro: l’esploratore
Il cowboy di Marlboro rappresenta l’archetipo dell’esploratore: alla ricerca dell’esperienza più autentica e appagante da vivere in libertà.
Guarda il video di Marlboro 

Apple: Il ribelle
Tutta la comunicazione, lo stesso logo di Apple, che ricorda il frutto proibito, e il suo celebre payoff “think different”, esemplificano alla perfezione l’archetipo del ribelle e dell’anticonformista. 
Guarda il video di Apple

Nike: L’atleta-eroe
Bill Bowerman, co-founder di Nike diceva: “Se hai un corpo, sei un atleta”. Nike comunica tramite testimonial che rappresentano l’archetipo dell’atleta che supera i suoi limiti e si impegna per vincere.
Guarda il video di Nike


I brand hanno una grande opportunità: quella di raccontarsi al loro pubblico in modo più efficace ed incisivo attraverso la potenza degli archetipi.

La lettura che vi consigliamo oggi, The Hero and the Outlaw, fornisce gli strumenti per identificare gli archetipi più appropriati per ogni settore o ambito di mercato rispetto ai bisogni di pertinenza e le strategie pratiche per sfruttare al meglio gli stessi archetipi nella comunicazione aziendale.

Pensi che questa tecnica possa essere utile per comunicare in modo più efficace il tuo brand? Se vuoi saperne di più contattaci, ti aiuteremo a definire la strategia migliore per la tua azienda. 

chiedici una consulenza bizen.it

Sfide Aziendali Metodo Inbound Strumenti Hubspot

Inbound Marketing ebook bizen.it

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Lorenza Collini

Autore: Lorenza Collini

Communication Strategist
Mamma entusiasta, appassionata di coaching e comunicazione, ricerca bellezza ed efficacia in ogni progetto.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CERCA

    CONDIVIDI



    NEWSLETTER

    Raccontiamo le ultime dal mondo web e dal mondo Bizen. Lasciaci la tua mail!