DIGITAL STORIES

b889c9b-1451991345-des-1800x740-1.jpg

Facebook: le dinamiche del nuovo algoritmo

L’11 gennaio Mark Zuckerberg ha annunciato un importante aggiornamento riguardante News Feed, ovvero la Sezione Notizie di Facebook:
  • per offrire agli utenti una maggiore interazione sociale e la possibilità di connettersi con la propria rete di contatti, saranno penalizzati i post Business in favore dei contenuti provenienti da persone vicine e news locali;
  • saranno premiati i post con maggiore interazione, in particolar modo commenti;
  • verranno eliminati i contenuti che non stimolano la conversazione e l’interazione, verranno penalizzati anche link a pagine esterne come i blog.

 

cambio algoritmo facebook

 

 

L’annuncio ha causato all’azienda la perdita di 4,5 punti percentuale in borsa ma questo non sembra spaventare il magnate di Facebook che ha dichiarato di voler garantire il benessere degli utenti e che in futuro questa scelta li avvantaggerà. 

Il processo di cambiamento influenzerà presto anche Instagram e gli altri prodotti dell’azienda.

 

Come impatterà tutto questo sulle aziende, ora che l’algoritmo è cambiato?

 Ecco alcuni consigli utili: 

  1. Less is more: ripensa a tutta la tua strategia di contenuti che condividi su Facebook. Scegli con attenzione cosa pubblicare. Riduci drasticamente il numero di post e aumenta la qualità dei materiali affinchè possano generare la maggior interazione possibile. Un consiglio è quello di stimolare dipendenti e collaboratori ad interagire in modo proattivo con i post.
  2. Live Video: statisticamente i video live hanno un’interazione 6 volte superiore rispetto ai video normali. Per questo motivo, inserire settimanalmente live video all’interno del piano editoriale è fondamentale per alimentare la propria community. L’orario e il giorno per la diretta sono da scegliere con estrema attenzione per questa specifica tipologia di post.
  3. Vedi per Primi: suggerisci ai tuoi fan di attivare l’opzione ‘’Vedi per primi’ (qui un video che spiega la procedura).. Ti consiglio anche di non chiedere esplicitamente agli utenti di eseguire questa operazione ma di parlarne durante una sessione Live.
  4. Evita engagement-bait: Facebook da sempre penalizza contenuti testuali o grafici dove è richiesto all’utente di commentare o stimolare l’engagement con reazioni come i like. Durante una sessione live è ancora possibile stimolare le persone a commentare e a cliccare Like, meglio evitarlo negli altri tipi di post.
  5. Usa Facebook ADS: prendi in considerazione di aumentare tuo budget ADV se desideri continuare ad usare Facebook come strumento di Business. È necessario essere strategici nella scelta dei post da sponsorizzare, sempre in ottica di aumento dell’engagement. Inoltre, è importante ricordare che il costo dell’ADV aumenterà inevitabilmente in quanto sempre più advertisers cercheranno di farsi spazio.
  6. Considera l’uso di Messenger Chat Bot: questo ti permetterà di spostare l’utente dal NewsFeed di Facebook a Facebook Messenger, dove ogni persona può continuare la conversazione con il bot che risponde alle domande in tempo reale. 
  7. Facebook Watch: quando verrà abilitato anche per i mercati extra-USA, sarà lo spazio in cui si potranno vedere i video di lunga durata. Qui le aziende potranno raccontare la propria storia e coinvolgere gli utenti con contenuti interattivi generati a cadenza regolare.

 

Ti starai chiedendo se Facebook è ancora un canale su cui investire per raggiungere i propri obiettivi di business.

La risposta è sì, a patto che la strategia venga rivisitata sulla base di questi cambiamenti.

 

Tips e suggerimenti pratici da intraprendere nel breve termine

Ecco alcuni tips per il tuo piano editoriale, in modo da rendere questa transizione meno impattante sulla tua audience e sulla tua organizzazione interna: 

  • continua a condividere il piano editoriale che hai pianificato sia per coerenza strategica che per mantenere viva la pagina, nel rispetto degli utenti che hanno attivato l’opzione ‘’Vedi per primo’’ e che si aspettano di vedere contenuti sempre freschi e nuovi;
  • se il tuo obiettivo è portare traffico al sito ricorda di farlo con Facebook ADS;
  • riduci contenuti con ‘’quote’ e ricorrenze/festività;
  • se attualmente il tuo piano editoriale si compone di 3-4 post a settimana riducilo ad 1. Concentra le tue energie in maniera verticale sulla qualità dei contenuti;
  • monitora la copertura della tua Pagina Facebook e sii pronto a rivedere la strategia nel caso in cui le performance non fossero in linea con le aspettative.

In linea generale, non resta che monitorare la situazione per valutare nel tempo la convenienza di Facebook come canale di marketing.

Qui puoi vedere un video di Mark Hull, Facebook Product Manager, che riassume chiaramente i cambiamenti che la piattaforma sta attuando.

 

Se hai qualche dubbio e perplessità sulla tua strategia Facebook, parliamone:

New Call-to-action

Competenze: strategie web marketing, cultura digitale

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Katia Bordignon

Autore: Katia Bordignon

Team Manager & Social Media Specialist
Estroversa e curiosa, è la persona giusta per dare forma alle tue idee: che si tratti di pianificare una strategia o di organizzare un evento, lo farà con stile.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CONDIVIDI

NEWSLETTER