<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=403009&amp;fmt=gif">

STORYTELLING: 5 CONSIGLI PER CREARE STORIE COINVOLGENTI

Categorie: Content Marketing

L'attività di Storytelling non è di certo nuova al mondo del marketing ma con l'esplosione dei social media, del content marketing e del marketing partecipativo il saper raccontare buone storie è diventata un'opportunità strategica e una nuova importante sfida a cui difficilmente oggi le imprese possono sottrarsi.

Proprio per questo vi vogliamo proporre alcune riflessioni sull'uso a fini marketing dello Storytelling a partire da un articolo di Susan Gunelius apparso su Forbes a maggio 2013.

storytelling_word.png

Usare bene i poteri dello storytelling non significa solamente scrivere una buona storia. Perché la tecnica abbia successo bisogna saper anche promuovere e diffondere la storia in diversi canali, con registri e tecniche di scrittura differenti, scegliere e accostare le giuste immagini, utilizzare il giusto incipit per incuriosire subito i propri fan e stimolare la condivisione, scrivere in ottica SEO per posizionare il contenuto nei motori di ricerca.

L'obiettivo è promuovere e valorizzare idee, proposte o prodotti, creando una fidelizzazione sul brand, aumentando la credibilità e il coinvolgimento e permettendo al pubblico di riconoscersi nel prodotto e nei valori che intende rappresentare. 
Per prima cosa è necessario identificare il messaggio da trasmettere per poi creare una storia semplice ed interessante, nella quale i clienti possano immedesimarsi.

Ecco dunque cinque consigli per riuscire a creare delle storie coinvolgenti ed emozionanti per i vostri clienti:

1. Dite la verità 
L'onestà e la trasparenza vi verranno riconosciute. Certo, state scrivendo una “storia” ma non per questo deve essere campata per aria. Anzi, deve essere coerente, chiara ed equilibrata. Se non lo sarà, confonderete le idee ai vostri consumatori, che andranno alla ricerca di altre storie che potranno raccogliere le loro aspettative. Siate creativi ma rimanete all'interno dei confini del brand e a ciò che avete promesso ai consumatori. La confusione e le bugie uccideranno la vostra marca.

2. Mettete personalità nelle vostre storie 
Lo storytelling non è pubblicità classica, fugge gli slogan fini a se stessi e parla invece attraverso le emozioni. Individuate dunque il bisogno del nostro target, le sue esigenze materiali e spirituali e proponetevi di scatenare delle emozioni che possano toccare il loro cuore.

3. Create personaggi per i quali il vostro target possa simpatizzare 
Lo storytelling richiede che voi creiate dei personaggi in cui la vostra audience si possa identificare. Ciò non significa che dobbiate per forza creare dei personaggi immaginari o delle mascotte, anzi. Esplorate la possibilità di far parlare i consumatori, oppure i vostri dipendenti, oppure dei personaggi immaginari e di raccontare storie dal loro punto di vista. Ciò che conta è che questi siano personaggi in cui i vostri clienti possano identificarsi. Usate le narrazioni archetipe universali (es. l’avventuroso, il saggio, l’innocente, l’amante...) ed elaborate da essi dei personaggi verosimili.

4. Date la giusta struttura al vostro racconto: incipit, narrazione, conclusione 
Le favole, le storie, i film e i libri hanno sempre una struttura che include un inizio, uno sviluppo e una fine. Seguite anche voi questa struttura e pianificate ogni singolo passaggio (sembra banale ma non lo è). Utilizzerete la fase iniziale per caratterizzare i personaggi e l'ambientazione, il corpo centrale per descriverne le avventure, le difficoltà e i problemi, la fase finale per svelare la soluzione . Questo è lo sviluppo della vostra storia e avrete bisogno che il vostro target vi segua dall'inizio alla fine. Se la storia piacerà la racconteranno ad altre persone e torneranno ancora e ancora a seguirvi.

5. Non dite tutto subito 
Assicuratevi che ogni pezzettino della vostra storia contenga il seme per il successivo. Lasciate che la vostra audience rimani incuriosita e voglia di più, solo così continuerà a seguirvi. Avete l'opportunità di coinvolgere diversi canali, online e offline, cartaceo e web. Storie noiose non interesseranno di certo a nessuno. Fate leva sui bisogni e sulle esigenze individuate nei vostri clienti e proponetevi come la soluzione giusta per migliorare quelle specifiche esigenze e di conseguenza, migliorare la loro vita.

Vuoi saperne di più?

New Call-to-action

Sfide Aziendali Metodo Inbound Strumenti Hubspot

ebook Inbound Marketing trovare clienti

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Elisa Carraro

Autore: Elisa Carraro

Senior Copywriter
La gentilezza in persona, più precisa e affidabile di un orologio svizzero. Scrivere è la sua grande passione, anche in diverse lingue.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CERCA

    CONDIVIDI



    Iscriviti alla newsletter