DIGITAL STORIES

b889c9b-1451991345-des-1800x740-1.jpg

I vantaggi dell’advertising online per le aziende b2b

Per le aziende l’advertising online è uno strumento dalle molteplici potenzialità, poiché permette di utilizzare le diverse piattaforme per raggiungere un target specifico e trasmettere messaggi ed emozioni peculiari.  

Puoi vederlo come un canale di comunicazione preferenziale per parlare proprio alle persone interessate a ciò che offre la tua azienda. E, sebbene spesso si pensi alla pubblicità come ad una prerogativa delle aziende b2c, che si rivolgono direttamente al cliente finale,  se viene effettuata un’accurata profilazione del target, l’advertising online può rivelarsi un’ottima strategia anche nel b2b.

Analizza le tue Personas

Prima di intraprendere una qualsiasi azione di marketing, è fondamentale avere un’idea molto chiara di chi sono i propri potenziali clienti: se non sai a chi ti stai rivolgendo l’efficacia della tua campagna potrebbe essere compromessa. Per analizzare il tuo target puoi utilizzare il metodo delle Personas, che ti consente, in parole semplici, di conoscere il tuo cliente e il viaggio che intraprende per arrivare alla tua azienda.

Ci sono moltissime piattaforme online dove fare advertising: scoprirai che, anche se hanno delle caratteristiche comuni, ciascuna di loro ha degli elementi distintivi che la rendono più o meno adatta per la tua strategia. Le piattaforme più utilizzate sono: Google AdWords, Bing Ads, Facebook, LinkedIn e Instagram.

In questo articolo analizzerò il funzionamento e le potenzialità di Google AdWords e Bing Ads, con tanti esempi concreti.

 

progetto6-adv.png

 

Google AdWords

Google AdWords è il servizio di advertising di Google, che permette di inserire spazi pubblicitari all'interno dei risultati di ricerca o di siti partner. A seconda degli obiettivi strategici da raggiungere, AdWords mette a disposizione diversi strumenti.  

Vediamo insieme  come possono essere utilizzati:


Anna è la responsabile marketing di un’azienda che produce e vende nastri trasportatori per linee di produzione.  

 

Caso 1   

Obiettivo: trovare nuovi distributori all’estero

Strumento: campagna Google Rete Search

La campagna rete search di Google consente di essere presente sulla prima pagina di Google per alcune chiavi di ricerca. Anna potrà selezionare i paesi e le zone specifiche che le interessano, targettizzando la campagna e ottimizzando il suo budget.

 

Caso 2

Obiettivo: far crescere la visibilità e riconoscibilità del brand

Strumento: campagna Google Rete Display oppure campagna Brand

Anna ha bisogno che la visibilità e la riconoscibilità della sua azienda crescano, in modo che i tecnici che si occupano della ricerca di nastri trasportatori da inserire all’interno delle proprie linee di produzione sappiano che la sua azienda è conosciuta nel settore per competenze e professionalità.

Attivando una campagna Rete Display, un banner con il logo dell’azienda apparirà in una serie di siti precedentemente selezionati, come ad esempio blog e portali che trattano argomenti tecnici. Questo contribuirà a diffondere il marchio e incrementare la visibilità del brand.

Un’altra possibilità interessante è quella di attivare una campagna Brand, selezionando delle parole chiave che contengano il nome del brand.

Questa strategia permette di occupare più spazio nella SERP e aumentare le possibilità di intercettare chi sta già cercando il brand, battendo sul tempo competitor e siti terzi che potrebbero essere posizionati per le stesse keywords, a un costo molto contenuto. Inoltre è possibile accrescere la brand awareness dell’azienda, cioè la capacità di essere riconoscibile da un potenziale cliente solo con il proprio marchio.

 

    Tweet: Esempi concreti di campagne #AdWords per aumentare la riconoscibilità del brand http://ctt.ec/aeLc4   Tweet: Esempi concreti di campagne #AdWords per aumentare la riconoscibilità del brand  

 

Caso 3

Obiettivo: spingere chi ha visitato il sito in precedenza a completare un’azione

Strumento: campagna Google Rete Display - Remarketing

Anna ha notato che molte visite del suo sito non si concretizzano in un’azione concreta: iscrizione alla newsletter, richiesta di informazioni, richiesta di preventivo.

Quindi decide di testare una campagna dedicata solo ad utenti che hanno già visitato il sito negli ultimi 30 giorni, per convincerli a completare l’azione. Google Remarketing consente di far comparire annunci solo a questi utenti, durante la loro navigazione.  

 

Caso 4

Antonio è il responsabile marketing di un’azienda che produce mobili ed elementi d’arredo, con diversi punti vendita monomarca sul territorio.

Obiettivo: promuovere un punto vendita specifico

Strumento: annunci di ricerca locale su Google Maps

Antonio ha la necessità di promuovere un punto vendita specifico, per aumentare le vendite e il numero di clienti che richiedono un appuntamento con l’arredatore.

In questo caso la strategia ideale è attivare una campagna, ottimizzata per il mobile, per raggiungere i clienti che cercano su Google Maps attività come quella di Antonio.

L'annuncio può anche mostrare i pulsanti Chiama e Indicazioni stradali. Gli utenti possono cliccare sull'inserzione per ottenere maggiori informazioni, come ad esempio l'orario di apertura e le recensioni dei clienti. Ciascuna azione, compresa la telefonata da mobile, può essere tracciata e monitorata.

 

Bing Ads

Gli annunci sponsorizzati di Bing Ads vengono visualizzati su Bing e Yahoo e il funzionamento è simile a Google AdWords.  Anche in questo caso si ha a disposizione un pannello da cui gestire le parole chiave e gli annunci, lavorando su campagne sponsorizzate e su determinate offerte per parola chiave.

Monitora i risultati

Accanto al pannello di gestione delle campagne, ogni strumento offre una reportistica delle inserzioni attive, un primo veloce feedback sull’andamento degli annunci. Per tracciare il traffico al tuo sito web proveniente dalle campagne ads attive, puoi attivare un sistema di monitoraggio (Google Analytics, ad esempio) e collegarlo ai tuoi account AdWords e Bing Ads.

Non esiste una campagna perfetta, ogni attività deve essere mirata ed ottimizzata; è importante saper sfruttare le potenzialità che gli strumenti offrono e imparare a leggere i dati e i report, risorsa preziosa per conoscere i comportamenti dei propri clienti ed eventualmente aggiustare una strategia che si è rivelata poco efficace.

 

Contattaci per una consulenza gratuita. 

New Call-to-action

 

Competenze: strategie web marketing, b2b marketing

Condividi questo articolo con i tuoi contatti:

Lara Vedovato

Autore: Lara Vedovato

Performance Manager
Informata e rapida, verifica puntualmente il risultato di ogni sua azione. Vive a metà tra i social e la vita reale.

CI PRESENTIAMO

Bizen, digital agency fondata nel 2007, affianca gli uffici marketing nella definizione e gestione di un piano digital marketing con l'obiettivo di valorizzare il brand online e attirare più contatti, ma quelli giusti.

Abbracciamo il cambiamento e ci lasciamo contaminare da idee ed esperienze, per delineare nuovi percorsi digitali che conquistano l’utente e costruiscono relazioni di valore.

CONDIVIDI

NEWSLETTER